Germania: Caso dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Germania: Caso dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana

Messaggio  Rosanna il Dom 22 Giu 2008, 13:40

Care colleghe, cari colleghi,

riferendomi al messaggio inserito sul nostro blog sotto

Germania: Caso-dei-Corsi-di-Lingua-e-Cultura-Italiana

vorrei lanciare qui sul forum una discussione al riguardo, specialmente per tutti quelli che insegnano nei Corsi di Lingua e Cultura Italiana nel mondo.

Poichè in Svizzera le pluriclassi sono costituite da un minimo di 8 alunni e al momento sono pochi i corsi con tale numero, credo che sia indispensabile anche per noi avere pluriclassi con un minimo di 6 alunni, visto che la maggior parte dei partecipanti ai corsi è di L2 e per tutelare sia la qualità che l'apprendimento degli stessi in modo efficiente e qualitativo.

Cosa ne pensate di questo comunicato?
Siete d'accordo anche voi con me o avete altre proposte/idee a riguardo?

_________________
Rosanna[b]

Rosanna

Femminile Numero di messaggi : 27
Età : 54
Località : Opfikon (Zurigo) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Germania: Caso dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana

Messaggio  annalaura il Lun 07 Lug 2008, 23:47

Io credo che il raggiungimento di questo obiettivo sarebbe l’ideale.

Noi docenti ci troviamo nella maggior parte dei Corsi, alla presenza di pluriclassi con 12-15-18 alunni a gestire:

1- una situazione comportamentale (i corsi non vengono sempre presi sul serio)

2- livelli diversi (per la presenza di alunni che, negli ultimi tempi vanno, in alcuni casi, dal secondo anno dell’asilo fino alla 5 elementare, e qualche volta oltre)

3- una didattica che, con tutti gli sforzi del docente, non riesce ad essere produttiva come si vorrebbe a causa del lavoro differenziato degli alunni.

Pur mettendoci tutto l’impegno nella preparazione del materiale adeguato, al momento dell’esecuzione manca a volte al docente il tempo materiale di chiarire e dedicarsi livello per livello, al raggiungimento degli obiettivi.
In questa situazione, si giustifica il ritiro dai Corsi di tanti alunni, iscritti con entusiasmo da parte dei genitori, ma che poi nel tempo vedono deluse le loro aspettative.

In queste condizioni, un alunno di L2 rimane isolato perché avrebbe la necessità e il bisogno di essere seguito da vicino, ed è un peccato, perché nella nostra realtà i nuovi iscritti sono ormai quasi tutti bambini di origine italiana, ma di lingua seconda.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum