Per tutti gli insegnanti

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 05 Set 2008, 11:07

Le sue mani sulle mie
di Amedeo


Era un luccichio lieve,
come quello delle lucciole brillanti che di notte, tra le ombre e il verde delle foglioline di prato decoravano di magia ogni frammento del creato.
Quella rilucentezza era la mia pace, almeno in quel momento, fino a quando il bagliore si fece riconoscere con le sue guance rosate e una bocca piccola pronta a parlarmi.
Un bimbo.
Un bimbo dagli occhi dolci,
sguardo sincero e con mani che afferravano il vento, nella sua armonia i suoi passi frenetici erano impegnati in qualche gioco divertente.
Come ogni cosa insolita che spaventa l'animo, il piccolo turbò la mia quiete e sorridendomi mi mostrò tutte le sue avventure, in pochi minuti tantissime scene, ai suoi occhi ogni piccolo scintillio folgorava la sua essenza di piacere infinito, era pieno di ambizioni e gestiva la sua tenerezza nel modo piùcaloroso possibile, guardandolo tutta la mia persona si liberò dalle angosce e l'uomo che apparivo ricordò l'infanzia dimenticata.
C'era tanta differenza tra lui e me.
Sfiorava un fiore e gioiva nell'accarezzarlo, e un po' mi rattristai notando che di quel fiore io non ne avevo notato nemmeno il calore.
Mi invitò a giocare ma rifiutai perché ero troppo impegnato ad affrontare le mie paure, parlò con la luna raccontandole i segreti più nascosti e io invece mi preoccupavo solo del buio circostante.
Era ciò che anche io sono stato, era simile alla libertà poiché non conosceva confini, piuttosto nei suoi limiti apprezzava le piccole bellezze. Era più forte di me poiché era semplice, la sua semplicità era la sua arma e qualsiasi ostacolo diventava il suo gioco.
La sua figura era piena di inebrianti essenze e pian piano io inalavo tutto ciò che di puro poteva donarmi e potetti anche io sorridere.
Riuscii ad abbracciare quell'anima diafana solo quando anche io iniziai a giocare, solo quando cantai alla luna, solo quando le sue mani sulle mie guidarono la mia superbia a sfiorare i fiori e a scoprire che davvero davano gioia.
"Bisogna essere anche bambini per accorgersi di quanta vita c'e'".
Il mio sussurrare attirò la sua attenzione ed egli emozionato spalancò gli occhi e gridò ridendo:
"Finalmente posso dirti che sono il bambino che c'e' in te"

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 18:34

Oggi un'amica festeggia 25 anni di matrimonio.
A lei e a tutte noi una poesia per riflettere.

L'amore non è già fatto, si fa
Michel Quoist

L'amore non è già fatto. Si fa.
Non è un vestito già confezionato,
ma stoffa da tagliare, cucire.
Non è un appartamento "chiavi in mano",
ma una casa da concepire, costruire,
conservare e spesso riparare.
Non è vetta conquistata, ma partenza dalla valle,
scalate appassionanti,
cadute dolorose nel freddo della notte
o nel calore del sole che scoppia.
Non è solido ancoraggio nel porto della felicità
ma è un levar l'ancora, è un viaggio in pieno Mare,
sotto la brezza o la tempesta.
Non è un "sì" trionfale,
enorme punto fermo che si segna fra le musiche,
i sorrisi e gli applausi, ma è una moltitudine di "sì"
che punteggiano la Vita,
fra una moltitudine di "no"
che si cancellano strada facendo.
Non è l'apparizione improvvisa di una nuova Vita,
perfetta fin dalla nascita,
ma sgorgare di sorgente
e lungo tragitto di fiume dai molteplici meandri,
qualche volta in secca, altre volte traboccante,
ma sempre in cammino verso il Mare infinito.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 18:42

LE PORTE INTERIORI
Eileen Caddy

Sai che significa Amare,
sentire il tuo cuore così traboccante di gioia
e gratitudine da non riuscire a contenerle,
tanto che si riversano sulle Anime che ti circondano ?
E' una magnifica sensazione di benessere,
di sentirsi tutt' uno con la Vita.
Paure, odio, gelosia, invidia e avarizia
scompaiono quando c'è l'amore,
poiché allora non vi è posto
per queste forze negative e distruttrici.
Quando il tuo cuore è freddo e non provi Amore,
non disperare:
guardati intorno e trova qualcosa che tu possa amare.
Può trattarsi di una cosa piccolissima,
ma questa minuscola scintilla ha la capacità
di incendiare tutto il tuo essere,
fino a che l'Amore arderà in te.
Una piccola chiave può aprire una pesante porta,
e l'Amore è la chiave che apre qualsiasi porta:
impara ad usarla,
fino a che tutte le porte si saranno aperte.
Comincia dal luogo in cui ti trovi:
apri gli occhi,
apri il cuore,
presta ascolto e
rispondi ad una richiesta di aiuto.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 18:49

Lettera

Ti amo per la tua sensibiltà,
dono prezioso che mi tocca nel profondo
sciogliendomi di tenerezza.
Ti amo per la tua intelligenza così creativa
mai saccente
ma sempre piena di curiosità
Ti amo per la tua profondità,
mai pedante
sempre vitale.
Ti amo per la tua gioia di vivere
per i tuoi sogni così simili ai miei.
Ti amo per la tua educazione impeccabile
mai studiata; per la tua signorilità innata.
Ti amo per la tua fantasia e
per la tua ironia
naturale e scintillante.
Ti amo per la tua forza,
per la tua detrminazione,
per la sicurezza che infondi,
per la tua sincerità, obiettività,
per la saggezza e lo slancio vitale che emani.
Ti amo perché sai guardarmi dentro l'anima,
e riempirla di sole.
Per tutto questo ti amo, e per altre cose forse
piccole ma immense, come il tuo sguardo,
la tua voce, la tua bocca, le tue mani,
il tuo modo di stringermi a te...

*Vigliero Lami*

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 18:57

AMO L'AMORE
Emily Dickinson



Cambiare?
Quando cambieranno i monti.
Esitare?
Se il sole dubiterà che la sua gloria
sia la gloria perfetta.

Stancarmi?
Quando la giunchiglia
si stancherà della rugiada,
allora, amore, anch'io
mi stancherò di te!

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 19:02

TI AMO
Kahlil Gibran

Ti amo terribilmente,
se sbocciasse un fiore ogni volta che ti penso,
ogni deserto ne sarebbe pieno....
Potrei dimenticarmi di respirare
ma non di pensare a te
Il grande amore non si può vedere né toccare,
si può sentire solo con il cuore.
L'amore non dà nulla se non se stesso,
non coglie nulla se non da se stesso.
L'amore non possiede, ne è posseduto:
l'amore basta all'amore.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 19:08

Amare una persona è...
°° Omar Falworth °°

Averla senza possederla
Dare il meglio di sé...
senza pensare di ricevere
Voler stare spesso con lei...
ma senza essere mossi dal bisogno
di alleviare la propria solitudine
Temere di perderla...
ma senza essere gelosi
Aver bisogno di lei...
ma senza dipendere
Aiutarla ma
senza pretendere gratitudine
Essere legati a lei...
pur essendo liberi
Essere uno tutt'uno con lei...
pur essendo se stessi
Ma per riuscire in tutto ciò
la cosa più importante da fare è...
accettarla così come è
senza pretendere che sia come si vorrebbe.


_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 19:35

Come ti amo
R.Tagore


Come ti amo? - Come ti amo? Lascia che ti annoveri i modi.
Ti amo fino agli estremi di profondità,
di altura e di estensione che l’anima mia
può raggiungere, quando al di là del corporeo
tocco i confini dell’Essere e della Grazia Ideale.
Ti amo entro la sfera delle necessità quotidiane,
alla luce del giorno e al lume di candela.
Ti amo liberamente, come gli uomini che lottano per la Giustizia;
Ti amo con la stessa purezza con cui essi rifuggono dalla lode;
Ti amo con quell’amore che credevo aver smarrito
coi miei santi perduti, - ti amo col respiro,
i sorrisi, le lacrime dell’intera mia vita! - e,
se Dio vuole, ancor meglio t’amerò dopo la morte.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 19:39

INSIEME: COME IL MARE
Kahlil Gibran

Insieme nasceste,
insieme starete per sempre.
Insieme
quando le ali bianche della morte
disperderanno i vostri sogni.
Ma si aprano spazi
e lasciate che danzino i venti dei cieli tra voi.
Amatevi,
ma non fate dell'amore una rete:
vi sia piuttosto un mare
inarrestabile
tra l'una e l'altra delle vostre anime.

Farò della mia anima uno scrigno per la tua anima
Del mio cuore una dimora per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle canta l’eco delle campagne,
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta la storia delle onde.

La musica del mare
finisce sulla spiaggia
o nel cuore di chi ascolta ?

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 20:07

I SENTIMENTI

Raccontano che un giorno si riunirono in un luogo della terra tutti i sentimenti e le qualità degli uomini.

Quando la noia si fu presentata per la terza volta, la pazzia, come sempre un po' folle propose: "Giochiamo a nascondino!"
L'interesse alzò un sopracciglio e la curiosità senza potersi contenere chiese:
"A nascondino? Di che si tratta?"
"E' un gioco, - spiegò la pazzia - in cui io mi copro gli occhi e mi metto a contare fino a 1.000.000 mentre voi vi nascondete e, quando avrò terminato di contare, il primo di voi che scopro prenderà il mio posto per continuare il gioco."
L'entusiasmo si mise a ballare, accompagnato dall'euforia. L'allegria fece tanti salti che finì per convincere il dubbio e persino l'apatia alla quale non interessava mai niente...
Però non tutti vollero partecipare...
La verità preferì non nascondersi. Perché, se poi alla fine tutti la scoprono?
La superbia pensò che fosse un gioco molto sciocco (in fondo ciò che le dava fastidio era che non fosse stata una sua idea) e la codardia preferì non arrischiarsi.
"Uno, due, tre..." - cominciò a contare la pazzia.
La prima a nascondersi fu la pigrizia che si lasciò cadere dietro la prima pietra che trovò sul percorso.
La fede volò in cielo e l'invidia si nascose all'ombra del trionfo che con le proprie forze era riuscito a salire sulla cima dell'albero più alto.
La generosità quasi non riusciva a nascondersi.
Ogni posto che trovava le sembrava meraviglioso per qualcuno dei suoi amici.
Che dire di un lago cristallino? Ideale per la bellezza.
Le fronde di un albero? Perfetto per la timidezza.
Le ali di una farfalla? Il migliore per la voluttà.
Una folata di vento? Magnifico per la libertà.
Così la generosità finì per nascondersi in un raggio di sole.
L'egoismo, al contrario trovò subito un buon nascondiglio, ventilato, confortevole e tutto per sé.
La menzogna si nascose sul fondale degli oceani (non è vero, si nascose dietro l'arcobaleno).
La passione e il desiderio al centro dei vulcani. L'oblio...non mi ricordo...dove?
Quando la pazzia arrivò a contare 999.999, l'amore non aveva ancora trovato un posto ove nascondersi poiché li trovava tutti occupati, finché scorse un cespuglio di rose e alla fine decise di nascondersi tra i suoi fiori.
"Un milione!" - contò la pazzia. E cominciò a cercare. La prima a comparire fu la pigrizia, solo a tre passi da una pietra. Poi udì la fede, che stava discutendo con Dio su questioni di teologia, e sentì vibrare la passione e il desiderio dal fondo dei vulcani. Per caso trovò l'invidia e poté dedurre dove fosse il trionfo.
L'egoismo non riuscì a trovarlo. Era fuggito dal suo nascondiglio essendosi accorto che c'era un nido di vespe.
Dopo tanto camminare, la pazzia ebbe sete e nel raggiungere il lago scoprì la bellezza.
Con il dubbio le risultò ancora più facile, giacché lo trovò seduto su uno steccato senza avere ancora deciso da che lato nascondersi.
Alla fine trovò un po' tutti: il talento nell'erba fresca, l'angoscia in una grotta buia, la menzogna dietro l'arcobaleno e infine l'oblio che si era già dimenticato che stava giocando a nascondino.
Solo l'amore non le appariva da nessuna parte. La pazzia cercò dietro ogni albero, dietro ogni pietra, sulla cima delle montagne e quando stava per darsi per vinta scorse il cespuglio di rose e cominciò a muoverne i rami. Quando, all'improvviso, si udì un grido di dolore: le spine avevano ferito gli occhi dell'amore...! La pazzia non sapeva più che cosa fare per discolparsi; pianse, pregò, implorò, domandò perdono e alla fine gli promise che sarebbe diventata la sua guida.
Da allora, da quando per la prima volta si giocò a nascondino sulla terra,
l'amore è cieco e la pazzia sempre lo accompagna…

Mareluna's web site

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 20:12

SE DEVI AMARMI...
Elizabeth Barret Browning

Se devi amarmi, per null'altro sia
se non che per amore. Mai non dire:
"L'amo per il sorriso, per lo sguardo,
la gentilezza del parlare, il modo
di pensare così conforme al mio,
che mi rese sereno un giorno".
Queste son tutte cose che posson mutare,
Amato, in sè o per te, un amore
così sorto potrebbe poi morire.
E non amarmi per pietà di lacrime
che bagnino il mio volto. Può scordare
il pianto chi ebbe a lungo il tuo conforto,
e perderti.
Soltanto per amore
amami - e per sempre, per l'eternità.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Sab 06 Set 2008, 20:20

Questo amore
Jacques Prevert

Questo amore
Così violento
Così fragile
Così tenero
Così disperato
Questo amore
Bello come il giorno
Cattivo come il tempo
Quando il tempo è cattivo
Questo amore così vero
Questo amore così bello
Così felice
Così gioioso
Così irrisorio
Tremante di paura
come un bambino quando è buio
Così sicuro di sé
Come un uomo tranquillo nel cuore della notte
Questo amore che faceva paura gli altri
e li faceva parlare e impallidire
Questo amore tenuto d'occhio
perché noi lo tenevamo d'occhio
Braccato, ferito, calpestato, fatto fuori, negato, cancellato...
perché noi l'abbiamo braccato, ferito, calpestato,
fatto fuori, negato, cancellato...
Questo amore tutt' intero
Così vivo ancora
E baciato dal sole
E' il tuo amore
E' il mio amore
E' quel che è stato
Questa cosa sempre nuova
Che non è mai cambiata
Vera come una pianta
Tremante come un uccello
Calda viva come l'estate
Sia tu che io
Possiammo andare e tornare
Possiamo dimenticare
E poi riaddormentarci,
Svegliarci, soffrire, invecchiare,
Addormentarci ancora
Sognarci della morte
Ringiovanire
E svegli sorridere ridere
Il nostro amore non si muove
Testardo come un mulo
Vivo come il desiderio
Crudele come la memoria
Stupido come i rimpianti
Tenero come il ricordo
Freddo come il marmo
Bello come il giorno
Fragile come un bambino
Ci guarda sorridendo
Ci parla senza dire
E io l'ascolto tremando
E grido
Grido per te
Grido per me
Ti supplico
Per te per me per tutti quelli che si amano
E che si sono amati
Oh si gli grido
Per te per me per tutti gli altri
Che non conosco
Resta dove sei
Non andartene via
Resta dov'eri un tempo
Resta dove sei
Non muoverti
Non te ne andare
Noi che siamo amati noi t'abbiamo dimenticato
Tu non dimenticarci
Non avevamo che te sulla terra
Non lasciarci morire assiderati
Lontano... sempre più lontano
Dove tu vuoi
Dacci un segno di vita
Più tardi, più tardi, di notte
nella foresta del ricordo
Sorgi improvviso
Tendici la mano
Portaci in salvo

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Dom 07 Set 2008, 01:08

SORRIDI
Ishak Alioui

Sorridi al sole che illumina la
terra e fa germogliare la vita
Sorridi al passero che si posa sul tuo davanzale
in cerca di poche briciole
Sorridi al vecchio che ti regala i suoi saggi consigli
e aiuta la sua mano tremante
ti benedirà
Sorridi all'amico quando cerca il tuo sguardo
ti chiede aiuto e sicurezza
Sorridi all'ammalato senza speranza
il tuo sorriso sarà per lui la medicina più preziosa
Sorridi al sorgere di ogni nuovo giorno
perché è un dono di Dio
Sorridi al timido bocciolo di un fiore
anch'esso ti annuncia il miracolo della vita
Sorridi al frastuono dei bimbi
essi sono la speranza di un mondo migliore
Sorridi all'amore in qualunque forma si manifesti
esso vince il tempo e lo spazio
Sorridi davanti alle meschinità della gente senz'anima
il tuo sorriso forse la farà ricredere
Sorridi quando ascolti note armoniose
la musica è linguaggio universale
Sorridi al tuo fratello dalla pelle più colorata
è in tutto simile a te
Sorridi e troverai la pace nel tuo cuore
e in quello degli altri.

mareluna's web site

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Lun 08 Set 2008, 11:45

dal sito "Fantasiando".


Magico e' colui che apre gli occhi alla vita..
magico e' colui che sorride al giorno..
magico e' colui che crede ancora nei sogni..
magico e' colui che vive ogni giorno come un giorno nuovo..
magico e' colui che si addormenta con un sorriso...
magica e' la vita che ogni giorno ti mette alla prova
e che ogni giorno ti sfida..




Non abbandonarti alla tristezza,
non tormentarti con i tuoi pensieri.
La gioia del cuore è vita per l’uomo,
l’allegria di un uomo è lunga vita.
Distrai la tua anima, consola il tuo cuore,
tieni lontana la malinconia.
La malinconia ha rovinato molti,
da essa non si ricava nulla di buono.



_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Lun 08 Set 2008, 12:05

da "Il libro blu delle coccole"
(Bradley Trevor Greive)

A tutti capitano delle giornate no,
ci sono giorni terribili in cui ti senti depresso, avvilito, abbandonato,
o del tutto stravolto.
Giorni in cui ti senti piccolo e insignificante,
in cui qualsiasi cosa ti sembra fuori dalla tua portata.
Non ti senti tagliato per nessuna situazione,
e perfino alzarsi pare un'impresa impossibile.
Certi giorni ti senti paranoico,
ti sembra che tutti ce l'abbiano con te (ma non sempre è così grave come pensi).
Sei frustrato e pieno di ansia, ti capita di rosicchiarti le unghie in modo frenetico
o di tuffarti su una porzione tripla di budino al cioccolato e divorarla in un batter d'occhio.
Certi giorni ti sembra di nuotare in un oceano di tristezza.
Sei sempre sul punto di piangere e neppure tu sai spiegarti perché.
Da qualche tempo hai l'impressione di vagare nel mondo senza uno scopo,
e non sai per quanto tempo riuscirai a resistere.
Vorresti gridare: "Sparatemi! Voglio farla finita!".
Non ci vuole poi molto a trasformare una giornata qualunque in una giornata no.
Talvolta basta svegliarsi male,
o guardarsi allo specchio e non trovarsi al meglio della forma,
scoprirsi una nuova ruga, accorgersi di essere ingrassati,
o vedere un enorme foruncolo spuntato sul naso.
Oppure hai dimenticato il nome della ragazza con cui devi uscire,
o sei venuto a sapere che è stata pubblicata una tua foto imbarazzante.
Magari ti hanno scaricato, mollato o licenziato.
Oppure hai fatto una brutta figura davanti a tutti.
Qualcuno ti ha appioppato un orribile soprannome che non meriti
o magari ti è solo venuta male la permanente.
Talvolta il lavoro è un dolore ... nelle parti basse.
Ti fanno pressione perché indossi dei panni che non sono tuoi.
Il tuo capo ti tiranneggia,
e gli altri in ufficio fanno di tutto per mandarti fuori dai gangheri.
Capita di avere un mal di testa devastante, o un crampo lancinante,
l'alito pesante, o un molesto mal di denti,
oppure di soffrire di un'imbarazzante aerofagia,
di sentirsi la bocca secca, o di avere una fastidiosa unghia incarnita.
Qualunque sia la ragione, sei convinto che lassù qualcuno ti abbia preso di mira.
Che fare? Santa pazienza, che fare?
Beh, se farai come la maggioranza della gente,
ti nasconderai dietro l'esile sicurezza che tutto, prima o poi, si risolva da sé.
E poi passerai il resto della vita a scrutarti alle spalle,
nel terrore che qualcosa vada storto di nuovo.
Diventerai cinico e scostante, o una vittima dall'aria patetica e piagnucolosa.
Fino a quando ti sentirai così depresso che ti sdraierai a terra e pregherai di sprofondare,
oppure peggio ancora, fino a quando diventerai un fan di Claudio Villa.
Un'assurdità, perchè si è giovani una volta sola.
E non si è mai vecchi due volte.
Chi può sapere quali fantastiche cose sono già pronte per te dietro l'angolo?
Dopo tutto, il mondo è pieno di tesori da scoprire,
sorprese che non puoi neanche immaginare.
Ci sono profumi dolcissimi e inattesi, e deliziosi spuntini da dividere in due.
Potresti diventare ricco sfondato, o magari una grandissima star (un giorno).
E' una buona idea, no?
Ma aspetta, c'è dell'altro!
Ci sono le capriole, e giochi nuovi da inventare, lo yoga e il karaoke.
E sfrenate danze gitane.
Ma soprattutto ... le storie d'amore, fatte di languidi sguardi sognanti, dolci segreti, coccole, tenerezze, bacini, e baci ardenti di passione.
Il brivido di un morso d'amore o due ... E poi, bèèè, tutto può succedere.
Allora, come si fa a raggiungere quel meraviglioso stato simile a un rigenerante e tonificante idromassaggio?
E' facile.
Per cominciare, smettila di zigzagare fra le difficoltà: è ora di affrontare la vita vera ... Niente panico: fai qualche respiro profondo (dentro l'aria dal naso e fuori dalla bocca). Se ti riesce prova a meditare ...
Oppure vai a fare una passeggiata: aiuta a chiarire le idee.
Accetta il fatto che dovrai liberarti di qualche pregiudizio, a cui sei molto attaccato.
Prova a guardare le cose da un nuovo punto di vista.
Magari il torto potrebbe essere tuo.
Se ti accorgi che è così,
devi essere forte abbastanza per dire che ti dispiace
(non è mai troppo tardi per chiedere scusa).
Se qualcuno si comporta male, fatti sentire e grida forte e chiaro: "Non ci sto!".
Non è male, a volte, dimostrarsi decisi.
E' un pò meno elegante (ma sempre efficace) anche una bella pernacchia.
Sii orgoglioso di come sei, ma non perdere la capacità di ridere di te stesso.
(Questo diventa più semplice se frequenti persone "positive".)
Vivi ogni giorno come se fosse l'ultimo, perchè prima o poi accadrà.
Non avere paura di tentare imprese più grosse di te.
Osa ... E non tirarti indietro. Guardati intorno e ... buttati!
Dopo tutto, non è questo il gusto della vita?
D'accordo. Ci sto!

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Mer 10 Set 2008, 11:37

Una volta al mese, a tutte le famiglie degli emigranti italiani residenti qui, a Zug (Svizzera), dove abito, arriva un giornalino della Missione cattolica italiana.
Nell'ultimo numero, mi ha molto colpita una poesia che voglio condividere con voi:

Mi presento: sono il Silenzio

Per favore! Lasciatemi una volta tanto, prendere la parola.
Lo so che è paradossale che il silenzio parli.
È contrario al mio carattere schivo e riservato.
Però sento il dovere di parlare:
voi uomini e donne non mi conoscete abbastanza!
Ecco quindi qualcosa di me.
Intanto le mie origini sono assolutamente nobili:
prima che il mondo fosse, tutto era silenzio.
Non un silenzio vuoto, no, ma traboccante,
tanto che una sola parola detta dentro di me ha fatto tutto.
Poi però ho dovuto fare i conti con una lama invisibile
che mi taglia dentro: il rumore!
Ebbene, lasciate che ve lo dica subito:
non immaginate cosa perdete ferendomi.
Il baccano non vi dà mai una mano; io invece sì.
Io sono l'officina dove si fabbricano le idee più profonde,
dove si costruiscono le parole che fanno succedere qualcosa.
Io sono come l'uovo del canarino:
la custodia del cantare e del volare.
Simpatico no?
Io segno i momenti più belli della vita:
quello dei nove mesi, quello delle coccole,
quello dello sguardo degli innamorati...
Segno anche i momenti più seri:
i momenti del dolore, della sofferenza, della morte.
Ma vi regalo anche momenti di pace, di stupore, di meraviglia.
Io sono il sentiero che conduce al paese dell'anima.
Sono il trampolino di lancio per la preghiera.
Sono addirittura il recinto di Dio.
Scusatemi se ho interrotto i vostri rumori e le vostre chiacchiere.
Prima di lasciarci però, permettete che vi riassuma tutto:
Custoditemi e sarete custoditi!
Proteggetemi e sarete protetti!
Dal vostro primo alleato

il Silenzio

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  evauva il Mer 10 Set 2008, 16:36

Grazie per averla condivisa... è stupenda!!!!Sei una fonte inesauribile!!!!Salutoni, Eva
avatar
evauva

Femminile Numero di messaggi : 25
Età : 49
Località : modena
Data d'iscrizione : 07.09.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.evapigliapoco.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 00:58

LA GIOIA
Romano Battaglia

Bisogna cercare di prendere tutto quanto con ottimismo e ricordare che la vita è sempre degna di essere vissuta anche quando è noia, fatica, delusione.
La notte non è mai così nera come prima dell'alba ma poi l'alba sorge sempre a cancellare il buio della notte.
Così ogni nostra angoscia, per quanto profonda, prima o poi trova motivo di attenuarsi e placarsi, purchè lo vogliamo.
Sappiamo che c'è la luce perchè c'è il buio, che c'è la gioia perché c'è il dolore, che c'è la pace perché c'è la guerra e dobbiamo sapere che la vita vive di questi contrasti.
Alzatevi ogni mattino sereno e ringraziate Dio di essere ancora al mondo guardando il cielo con occhi luminosi e ricordatevi che nella vita ci sono giorni pieni di vento e pieni di rabbia,
ci sono giorni pieni di pioggia e pieni di dolore,
ci sono giorni pieni di lacrime...
ma poi ci sono giorni pieni d'amore che vi danno il coraggio di andare avanti per tutti gli altri giorni.
Non arrabbiatevi per cose di poco conto e cercate di conservare la calma anche nei momenti di tensione.
Andate incontro agli altri offrendo la vostra amicizia e pensate che tutti possono essere amici, anche quelli che vi sembrano scostanti e che, forse non aspettano da voi che una parola buona per fare il primo passo.
Solo così esisterete veramente e non sciuperete nessun istante della vita.
Respirate profondamente e con grande gratitudine perché l'aria che respirate è la fonte della vita più del cibo e dell'acqua.
Cercate di non desiderare troppo, amate ciò che avete, senza inseguire falsi sogni che vi allontanano dalla realtà lasciandovi scontenti e insoddisfatti:
perché non sempre ciò che vi manca è ciò di cui avete bisogno.
Non siate invidiosi degli altri perché non potete sapere se chi invidiate non nasconda qualcosa che voi non vorreste per nulla al mondo in caso di cambio.
Non indugiate troppo sugli errori e tenete presente che tutto può servire a rendervi migliore.
Cercate di essere sempre voi stessi a costo di qualche rinuncia.
Solo così potete trovare la vostra strada bianca in mezzo ai campi di grano.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:02

Stanchezza
Fernando Pessoa

Quello che c’è in me è soprattutto stanchezza
non di questo o di quello
e neppure di tutto o di niente:
stanchezza semplicemente, in sé,
stanchezza.
La sottigliezza delle sensazioni inutili,
le violente passioni per nulla,
gli amori intensi per ciò che si suppone in qualcuno,
tutte queste cose -
queste e cio’ che manca in esse eternamente -
tutto ciò produce stanchezza,
questa stanchezza,
stanchezza.
C’è senza dubbio chi ama l’infinito,
c’è senza dubbio chi desidera l’impossibile,
c’è senza dubbio chi non vuole niente -
tre tipi di idealisti, e io nessuno di questi:
perchè io amo infinitamente il finito,
perchè io desidero impossibilmente il possibile,
perchè voglio tutto, o ancora di più, se può essere,
o anche se non può essere…
E il risultato?
Per loro la vita vissuta o sognata,
per loro il sogno sognato o vissuto,
per loro la media fra tutto e niente, cioè la vita…
Per me solo una grande, una profonda,
e, ah, con quale felicità, infeconda stanchezza,
una supremissima stanchezza,
issima, issima, issima,
stanchezza…

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:03

SORDO, CIECO E MUTO

Cieco e' l’uomo,
che vede solo quel che vuol vedere,
la sua visione e' limitata
al filo d’erba di un immenso giardino;

Sordo e' l’uomo,
che ascolta il dire,
solo se uguale al suo proferir parola,
ancora non ha acceso luce
sull’immensa tavola dei colori
che e' la Vita;

Muto e' l’uomo,
il cui dire sol di se stesso parla,
l’ascolteranno in pochi,
perche' pochezza abita il suo Cuore

[autore sconosciuto]

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:07

ALI SULL'OCEANO
Peter O'Connor

Non perdere mai la speranza nell’inseguire i tuoi Sogni,
perche' c’e' un’unica creatura che puo' fermarti,
e quella creatura sei tu.

Non smettere mai di credere in te stessa e nei tuoi Sogni.
Non smettere mai di cercare,
tu realizzerai sempre ogni cosa ti metterai in testa.
L’unico responsabile del tuo successo o del tuo fallimento sei tu, ricordalo...
ogni pensiero o idea pronunciata a voce alta viaggia nel vento,
la voce corre nell’aria, cambiandone il corso.

Se sei brava da udire abbastanza,
tu potrai ascoltare l’eco di saggezze
e conoscenze lontane nel tempo e nello spazio.
Tutto il sapere del mondo e' a disposizione di chiunque sia disposto
a credere e a voler ascoltare....

La liberta' e' una scelta che soltanto tu puoi fare :
tu sei legata soltanto dalle catene delle tue paure....
Non e' mai una vera tragedia provare e fallire,
perche' prima o poi si impara,
la tragedia e' non provarci nemmeno per paura di fallire....

Mentre noi possiamo orientare le nostre mosse verso un obiettivo comune,
ognuno di noi deve trovare la sua strada,
perche' le risposte non possono essere trovate
seguendo le orme di un’altra persona....

Se tu puoi compiere grandi cose quando gli altri credono in te,
immagina cio' che puoi raggiungere quando sei tu a credere in te stessa.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:10

COME NUVOLE
De Foix

Come nuvole al vento,
quel che non siamo,
come nuvole al vento,
a volte sembriamo.

Nasciamo,
cresciamo,
sogniamo,
amiamo,
moriamo.

Come il tempo,
scorriamo,
come la terra,
mutiamo.

Come nuvole al vento,
sovente piangiamo.
Come nuvole al vento,
alla fine svaniamo.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:12

IL SILENZIO AVVELENA L'ANIMA
Edgar Lee Master, Dorcas Gustine
da Antologia di Spoon River

Non ero amato da quelli del villaggio,
ma tutto perche’ non avevo peli sulla lingua,
e affrontavo chi m’insultava
con una protesta diretta, senza nascondere o nutrire
segreti rancori o rammarichi.
E’ molto lodato il gesto di quel ragazzo spartano,
che nascose il lupo sotto il mantello,
e si lascio’ divorare, senza un lamento.
E’ piu’ coraggioso, credo, strapparsi il lupo di dosso
e combatterlo apertamente, magari per strada,
tra polvere e urla di dolore.
La lingua sara’ forse un organo ribelle -
ma il silenzio avvelena l’anima.
Mi biasimi chi vuole - io sono contento.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:14

NON CREDO
Dorothee Solle

Non credo
al diritto dei più forti,
al linguaggio delle armi,
alla potenza dei potenti.
Voglio credere
ai diritti dell'uomo,
alla mano aperta,
alla potenza dei non-violenti.

Non credo
alla razza o alla ricchezza, ai privilegi,
all'ordine della forza e dell'ingiustizia:
è un disordine.

Non credo
di potermi disinteressare
a ciò che accade lontano da qui.
Voglio credere
che il mondo intero
è la mia casa e il campo nel quale semino,
e che tutti mietono ciò che tutti hanno seminato.

Non credo
di poter combattere altrove l'oppressione,
se tollero l'ingiustizia qui.
Voglio credere
che il diritto è uno,
tanto qui che altrove,
che non sono libero
finché un solo uomo è schiavo.

Non credo
che la guerra e la fame siano inevitabili
e la pace irraggiungibile.
Voglio credere
all'azione semplice,
all'amore a mani nude,
alla pace sulla terra.

Non credo
che ogni sofferenza sia vana.

Non credo
che il sogno degli uomini resterà un sogno
e che la morte sarà la fine.
Oso credere invece,
sempre e nonostante tutto,
all'uomo nuovo.
Oso credere al tuo sogno, o Dio,
un cielo nuovo, una terra nuova
dove abiterà la giustizia.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  annalaura il Ven 12 Set 2008, 01:15

REGALA AGLI ALTRI
Alessandro Manzoni

Prenditi a cuore gli affanni,
le esigenze di chi ti sta vicino.

Regala agli altri la luce che non hai,
la forza che non possiedi,
la speranza che senti vacillare in te,
la fiducia di cui sei privo.
Illuminali dal tuo buio.
Arricchiscili con la tua povertà.

Regala un sorriso
quando tu hai voglia di piangere.
Produci serenità
dalla tempesta che hai dentro.
"Ecco, quello che non ho te lo dono".
Questo è il tuo paradosso.

Ti accorgerai che la gioia
a poco a poco entrerà in te,
invaderà il tuo essere,
diventerà veramente tua nella misura
in cui l'avrai regalata agli altri.

_________________


avatar
annalaura

Femminile Numero di messaggi : 401
Località : Baar (Zug) - Svizzera
Data d'iscrizione : 09.03.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.docentilinguaecultura-enti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Per tutti gli insegnanti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum